Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici provenienti dal contatore visite Shinystat

Carinzia
Agosto 2018 - 4 settimane
Carinzia18
Era da tanto tempo che desideravamo visitare la Carinzia e finalmente si è presentata l'occasione giusta: un mese intero per cominciare a conoscere questa meravigliosa regione dell'Austria, situata nella zona sud orientale dello stato, al confine con l'Italia e la Slovenia.
Carinzia è laghi balneabili, Carinzia è montagne, Carinzia è parchi, castelli, graziosi paesini, natura.
Carinzia è a misura di bambino, tutto sembra costruito e realizzato per i più piccoli.
Carinzia è ricca di cose da vedere…come ricco è questo diario, nel quale ho voluto raccontare tutte le gite che abbiamo fatto.
Quindi basta premesse, è il momento di rivivere questa stupenda vacanza: buon divertimento!
Viaggio
Raggiungere la Carinzia dalla Liguria, in roulotte, col traffico di Agosto, in un colpo solo? Senza fermarsi a dormire lungo il tragitto?
Si può fare…basta partire alle 4 del mattino!
La levataccia ci ha consentito di viaggiare lisci lisci fino a Reggio Emilia…da lì in poi è stato un calvario di code dovute a incidenti, traffico intenso, lavori in corso e chippiùnehapiùnemetta…
Viaggiare di Sabato, per noi roulottisti, ha il vantaggio dell'assenza di camion…ma caspita quel giorno in autostrada c'era il mondo intero!
Comunque, col conforto del climatizzatore e di un paio di caffè all'autogrill, abbiamo raggiunto il confine di stato di Tarvisio per il primo pomeriggio…
Per viaggiare sulle autostrade austriache occorre acquistare l'apposito bollino da attaccare al parabrezza dell'auto: si può comprare nell'ultimo autogrill italiano…così abbiamo fatto.
Superato agevolmente il confine di stato (il Telepass ci ha evitato la lunghissima coda al casello), da lì in poi è filato tutto liscio e abbiamo raggiunto il camping dove avevamo prenotato: il Camping Burgstaller, situato sulla riva del lago Milstatter.
Ho deciso di descrivere il camping e i suoi notevoli servizi, alla fine del diario, per dare la precedenza ai luoghi visitati: la scelta è stata quella di lasciare la roulotte fissa in un unico campeggio per tutta la durata della vacanza e di muoverci in macchina per le varie uscite giornaliere, che vado a descrivere in ordine cronologico)
Ma prima è doveroso parlare della Carinzia Card (Kärnten Card): si tratta di una tessera individuale che consente l'accesso scontato (e spesso gratuito) alle varie attrattive della Carinzia. Conviene assolutamente farla: abbiamo calcolato che nel giro di 5 giorni ce la siamo ripagata! E' possibile acquistarla nelle varie strutture di accoglienza turistica. Noi l'abbiamo presa alla reception del camping.
Wasserspielpark Fallbach (30 Luglio)
Nei pressi della cittadina di Malta, ai piedi di una cascata, sorge questo parco giochi per bambini.
Carinzia57
Una caratteristica della Carinzia è che molte attrazioni (anche alcuni sentieri) sono a pagamento.
Può sembrare una scocciatura, ma si tratta di piccoli contributi, che probabilmente aiutano a mantenere in ordine gli ambienti e a fornire servizi eccellenti (per esempio ci sono sempre dei bagni pubblici puliti e ben tenuti)
Il tema di questo verde parco, che si sviluppa in discesa, è l'acqua: tantissimi sono i vari giochi d'acqua, per esempio c'è un ruscello con varie chiuse azionabili manualmente dai bambini, c'è un piccolo pozzo dove prelevare l'acqua, c'è un piccolo laghetto con una zattera che lo attraversa e che consente di raggiungere la riva opposta tirando una fune…e tante altri giochi divertenti: bambini entusiasti! La piccola Salamina scatenata…
Carinzia56
Mentre i bimbi giocano, i grandi possono coricarsi sull'erba e rilassarsi godendosi il paesaggio montuoso circostante.
In cima al parco c'è un sentiero che consente di raggiungere i piedi di una bellissima cascata, dopo una breve passeggiata: bella giornata…divertente e rilassante!
Carinzia55
Ah dimenticavo…ricordarsi costume e ciabatte…sono d'obbligo in questo parco!
Nassfeld (31 Luglio)
Ci svegliamo di buon'ora…è una bella giornata! l'ideale per la prima tappa in montagna.
Raggiungiamo in macchina la località denominata Tropolach, dove prendiamo la funivia "Millennium Express II", scendiamo al capolinea: stazione Madritshe.
Siamo alti (circa 2000 metri), il sole picchia, l'aria frizza poco perché è una giornata calda con poco vento…siamo vicini al confine italiano.
C'è un semplice percorso montano in discesa (salita al ritorno), nulla d'impegnativo ma molto molto bello: si chiama Acqua trail.
Anche qui giochi d'acqua per bimbi, tanti, divertenti, ubicati lungo il sentiero che porta ad un bel laghetto.
Carinzia53
Mettiamo i piedi a bagno nell'acqua fredda…Rigenerante! Ci rilassiamo un po' e poi torniamo indietro per il sentiero in salita.
Carinzia54
Alla stazione della funivia, decidiamo di prendere il "Pendolino": si tratta di un divertentissimo slittino estivo che scorre lungo un percorso guidato…nessun pericolo di cadute! Ogni slittino è individuale e viene fatto partire con un calcolato ritardo in modo da evitare intasamenti…
Ogni slittino è dotato di una leva che consente di frenare, modulando la velocità di discesa…divertentissimo!
pendolino
Salamina ha deciso di scendere insieme alla mamma, anche se avrebbe già l'età (7 anni) per scendere da sola…ma non se la sentiva…
Il percorso dello slittino è lungo e porta ad una stazione della funivia sottostante, dalla quale abbiamo fatto ritorno a valle.
Alpe Gerlitzen - lago Ossiacher (01 Agosto)
Seguendo il concetto sempre valido di approfittare delle belle giornate, decidiamo di uscire in gita per il terzo giorno consecutivo, optando anche oggi per la montagna.
Abbiamo raggiunto in macchina la località Annenheim sulle rive del lago Ossiacher, da dove abbiamo preso la cabinovia e successivamente la seggiovia che ci ha portato in cima all' Alpe Gerlitzen (circa 2000 mt)
La vista in cima è (anzi sarebbe) mozzafiato perché c'è un punto di osservazione panoramico…uso il condizionale perché c'era parecchia foschia, che non ci ha permesso di apprezzare la visuale.
Carinzia52
Alpe Gerlitzen abbiamo scoperto essere una rinomata meta per gli appassionati di parapendio…tantissimi temerari, salgono in funivia e seggiovia con il loro paracadute, per lanciarsi nel vuoto e volteggiare per il cielo della Carinzia…bellissimo da vedere…e sottolineo "vedere"…non lo farei mai.
Dopo aver consumato il nostro pranzo al sacco sul pratone, osservando gli impavidi lanciarsi col parapendio, decidiamo di tornare indietro a piedi scendendo lungo un bel sentiero, fino alla stazione della cabinovia, che abbiamo preso per ritornare ad Annenheim.
Al ritorno, in macchina, abbiamo costeggiato il lago Ossiacher
Castello di Lanskron, Affenberg, Villach (03 Agosto)
Giornata dal meteo variabile, decidiamo di visitare il castello di Lanskron nei pressi di Villach, per assistere all'esibizione dei rapaci.
Si raggiunge un enorme parcheggio, il cui accesso (qualche centinaio di metri prima) è a pagamento.
Dopodiché c'è da percorrere un sentiero in salita (nulla d'impegnativo) che porta al castello di Lanskron, dove in determinati orari si può assistere all'esibizione dei rapaci.
Carinzia59
Lo show è interessante e lo testimonia il successo di pubblico presente, seduto tra due gradinate contrapposte. Un presentatore conduce lo spettacolo in lingua tedesca e inglese, presentando ad uno ad uno i vari rapaci (falchi, aquile, avvoltoi, barbagianni…etc.) che si producono in varie azioni ed evoluzioni. davvero suggestivo.
Lasciando la macchina nello stesso parcheggio, si può raggiungere il bosco di Affenberg, dove c'è il bosco dei macachi giapponesi…
Cosa ci fanno i macachi Giapponesi in Carinzia??? Pare che una ventina di anni fa, un ricco uomo della Carinzia, li abbia importati e da quel giorno, trovando l'habitat ideale, si siano impossessati del bosco, crescendo in numero.
Da lì è nata l'idea di chiudere l'area e di creare una riserva in collaborazione con l'Università di Vienna.
La visita guidata dura circa 45 minuti, viene fatta a gruppi di circa 30 persone e consiste in un percorso all'interno del bosco, dove vivono i macachi. La cosa bella di questa visita è che i macachi sono liberi e camminano vicino alla gente e sono simpaticissimi…i bambini letteralmente impazziti!
Carinzia60
Occorre seguire una serie di semplici regole che vengono ben spiegate quando si fa il biglietto…bella esperienza, la consigliamo!
Prima di rientrare in camping, abbiamo deciso di fare un giretto nel centro di Villach, una delle principali città della Carinzia.
E qui…sorpresa! Siamo capitati nei giorni della festa del paese! Il centro di Villach era tutto uno stand gastronomico in stile Oktober fest, con birra che scorreva a fiumi! (a Villach c'è una famosa birra che si chiama "Villacher").
Carinzia51
Bello passeggiare in mezzo alla gente in festa…bello vedere tutti (anche i giovani) vestiti con gli abiti tipici della loro tradizione…bello fare merenda con frittelle e bersi una buona birra fresca (solo mamma e papà eh!!!)…bello, bello, bello! Che vacanza…
Parco della Biosfera Nockberge (04 Agosto)
Bel tempo, giornata da scarpinare un po'…
Raggiungiamo la località di St. Oswald, nei pressi di Bad Kleinkirchheim e prendiamo la cabinovia "Brunnach"
La cabinovia ci porta direttamente nel Parco della Biosfera Nockberge, dove ci sono alcuni sentieri da percorrere in mezzo alla natura…
Carinzia58
Il percorso che scegliamo è bello, il dislivello non troppo impegnativo: una piacevole passeggiata.
Carinzia50
Piacevole anche lo strudel che abbiamo divorato prima di ridiscendere a valle con la cabinovia!
Forra di Groppensteinschluch e forra di Raggaschlucht (06 Agosto)
Le guide turistiche consigliano la visita delle Forre di Groppensteinschluch e di Raggaschlucht, che si trovano nella medesima valle a pochi Km di distanza tra loro
Si tratta di sentieri ricavati e costruiti all'interno delle strette gole.
Carinzia48
Dopo aver pagato il biglietto d'ingresso, si percorre il sentiero che sale (in entrambi i casi) per circa 200 metri di dislivello. Un sentiero alternativo ti riporta in discesa al punto di partenza.
La forra di Groppensteinschluch, la prima visitata, ci aveva già colpito positivamente.
Carinzia3
Ma la passeggiata che ci ha letteralmente entusiasmato è stata quella nella forra di Raggaschlucht! Davvero imperdibile!
Carinzia46
La gola è molto stretta, in alcuni punti si vede giusto uno spicchio di cielo. La passeggiata è tutta fatta di gradini in legno fissati alla roccia e sale per circa 200 metri.
Carinzia47
La freschezza dell'ombra, lo scorrerete impetuoso dell'acqua e l'ambiente suggestivo ti portano a camminare il ripido sentiero senza nemmeno accorgerti della fatica…tutta d'un fiato!
Carinzia45
Quando si arriva in cima, è molto bello anche il sentiero nel bosco che ti riporta all'inizio…splendido!
Forra di Tscheppaschlucht e lago Klopeiner (08 Agosto)
Un' altra famosa passeggiata è quella della Forra di Tscheppaschlucht, che trovandosi a circa 70 km dal campeggio, ci ha imposto una bella levataccia.
Il bosco da dove parte il sentiero è molto suggestivo (volendo c'è anche un parco avventura molto ben attrezzato).
Carinzia1
Anche se la gola di Raggaschlucht (visitata 2 giorni prima) è stata per noi più entusiasmante, quella di Tscheppaschlucht è una bella passeggiata in mezzo al bosco (circa 2 ore) che vale la pena di fare.
Carinzia41
La parte alta del sentiero è composta da alcune tappe, lasciando la possibilità di finire la passeggiata o di continuare. Da ogni tappa è possibile prendere un bus navetta che ti riporta al parcheggio dell'auto.
Carinzia40
Dato che eravamo nella parte orientale della Carinzia, ne abbiamo approfittato per passare il pomeriggio in una "strandbad" sul lago Klopeiner.
Il piccolo lago Klopeiner è considerato uno dei laghi d'Europa con l'acqua più calda. Una caratteristica dei laghi della Carinzia che abbiamo avuto modo in più di un'occasione di testare, è quella di avere una temperatura dell'acqua molto mite, adatta quindi alla balneazione. Sulle rive di ogni lago, si trovano moltissime spiagge (strandbad) attrezzate. Si tratta di verdi prati in riva al lago, dove stendere il proprio telo e coricarsi al sole dopo un bel bagno! Bella la sensazione dell'erba sotto i piedi dopo una nuotata!
Carinzia39
Abbiamo scelto di passare il pomeriggio nella "Strandbad Süd", una spiaggia attrezzata a pagamento, dove ci siamo rilassati tra una nuotata e l'altra nel lago Klopeiner…very good!
Lago Pressenger (09 Agosto)
Giornata di svago e relax sulle rive del lago Pressenger.
Carinzia2
C'è un bellissimo parco giochi (a pagamento) di nome Elebnispark.
Il parco è meraviglioso e offre di tutto e di più per passarci una giornata intera con i bambini: divertimento e relax assicurati!
Carinzia37
Il parco è situato sulla riva del lago (uno dei più caldi).
Ci sono parecchi giochi tipo luna park, che si possono ripetere all'infinito.
C'è un grande prato verde con sdraio e ombrelloni gratuiti.
Carinzia38
C'è un bar ristorante.
E poi c'è il lago…con un super-scivolo per i bambini, un pontile dal quale tuffarsi e tutta una serie di attrezzature incluse nel prezzo (basta una piccola cauzione) come pedalò, tavole da surf..etc
Il tempo è letteralmente volato via! Bella giornata…esperienza da fare assolutamente!
Museo del Granato (10 Agosto)
Brutto tempo, una di quelle giornate senza speranza di vedere un po' di sole. La classica giornata nella quale ne approfitti per fare un po' d'ordine in roulotte, per fare una bella spesa al supermercato, far fare i compiti delle vacanze alle figlie…
A soli 7 km dal campeggio, c'è il Granatium: un museo dedicato ai granati che sono dei minerali usati fin dall'antichità come pietre preziose…dai andiamo a vedere di cosa si tratta!
Carinzia36
La visita parte con un'esposizione ben documentata sui granati, prosegue nelle miniere sotterranee e termina all'aperto, dove viene fornito ad ognuno elmetto, piccozza e occhiali…sì perché guidati dagli esperti del museo, i visitatori possono cimentarsi nell'estrazione dei granati presenti nelle rocce delle miniera.
Due ore interessanti e piacevoli, soprattutto per le bambine!
Castello di Burg Hochosterwitz, Castello di Strassburg, Duomo di Gurk (14 Agosto)
Il brutto meteo ci ha portato a pianificare un bel itinerario tra castelli e chiese.
Burg Hochosterwitz è una fortezza medievale situata sopra una collina.
Carinzia30
C'è la possibilità di utilizzare un'ascensore, oppure di salire a piedi girando attorno alla collina (una specie di percorso a cono)
Assolutamente consigliata la passeggiata, perché, oltre a non essere impegnativa, è la parte più interessante della visita (l'interno del Castello non è un granché).
Carinzia31
Durante il percorso fortificato, si attraversano ben 14 porte (con torri)…sembra di essere nel Medioevo!
Carinzia32
La tappa successiva non era pianificata, l'abbiamo scoperta per caso!
Lungo il tragitto vediamo ergersi su una collina, un bel castello…i cartelli stradali dicono che si chiama "Strassburg"…d'istinto deviamo per il castello, consapevoli che le cose scoperte così per caso, spesso rappresentano una bella sorpresa…
Carinzia29
E così è stata: una bella fortezza che abbiamo visitato molto volentieri, apprezzando soprattutto il museo etnografico racchiuso nelle stanze dell'edificio. Bello l'anello poligonale che circonda il cortile della fortezza.
Carinzia28
Terza tappa della giornata: il duomo di Gurk…bello e imponente!
Carinzia27
Monti Nöck da Bad Kleinkirchheim (15 Agosto)
Ferragosto in Montagna…abbiamo preso la cabinovia a Bad Kleinkirchheim per raggiungere la località Kaiserburg.
Da lì abbiamo fatto una passeggiata poco impegnativa fino alla cima del Wollaner, dove una giornata migliore avrebbe regalato una vista splendida…avrebbe…
Carinzia26
Una giornata migliore ci avrebbe consentito una discesa a piedi fino alla tappa intermedia della funivia…ci avrebbe…
Alla fine, un po' infreddoliti, ci siamo rifugiati nel ristorante self-service di Kaiserburg…cioccolata calda…strudel..birra..eh non è colpa nostra se improvvisamente si è fatto brutto tempo…ok?
Parco Nazionale del Dobratsch (16 Agosto)
Dalle parti di Villach, c'è una strada alpina a pagamento (Alpenstrasse) che porta al parco nazionale del Dobratsch.
Si paga un biglietto all'inizio del percorso e si sale una bella strada, che prevede alcuni punti di sosta panoramici, riportati nella guida che viene consegnata quando si fa il biglietto.
Uno dei punti di sosta prevedeva anche un giardino botanico, ma non ci siamo fermati, abbiamo puntato dritti fino alla fine della strada presso il rifugio Rostratte.
Da lì parte una bella passeggiata di circa 500 mt di dislivello che porta alla cima Dobratsch
Carinzia4
Bello il sentiero, incantevole la vista sui laghi Worther, Ossiacher e Faaker
Carinzia23
S'incontrano mucche e cavalli al pascolo…tutto davvero bello!
Carinzia25
Poi stai per arrivare in cima e tutto l'idillio crolla in modo spaventoso…sì perché pian piano si fanno sempre più nitidi i contorni di una torre di ripetizione radio-televisiva, la ORF Sender Dobratsch…una mega-torre…una roba imponente…un pugno allo stomaco!
Ma non c'era altro posto???
Non ho voluto fotografarla, ci ho girato intorno…l'ho ignorata, come non esistesse…anche perché la cima è molto bella e si gode di una vista mozzafiato. Inoltre nei dintorni ci sono due bellissime chiesette, una delle quali (Maria am Stein) è considerato il santuario più alto dell'Austria…siamo a 2200 mt…
Carinzia24
Cosa dire? Andateci…è bello…ma ignorate la torre!
Una volta tornati al punto di partenza della passeggiata, un altro strudel mi ha fatto dimenticare la torre…
Al ritorno, nella parte più a valle della strada alpina, ci siamo fermati ad ammirare gli allenamenti di salto con gli sci, presso il centro sportivo Villacher Alpenarena…impressionante!
Lago Waissensee (18 Agosto)
Paesaggisticamente è forse il lago che ci è piaciuto di più, la cornice montuosa attorno al lago è notevole.
Carinzia17
Abbiamo deciso di prendere la seggiovia che parte dal paese.Tanti i turisti con mountain bike al seguito, bellissimi i sentieri per pedalare
Noi abbiamo fatto una bella ed impegnativa passeggiata fino al cottage Kohlröslhütte, di cui ricordiamo con piacere alcuni punti panoramici dai quali fotografare il lago e il bellissimo sentiero all'interno del bosco.
Carinzia19
A metà pomeriggio, siamo tornati in paese e abbiamo fatto una breve passeggiata nei pressi del lago…quando un bell'acquazzone ci ha convinto a tornare alla macchina…
Minimundus, Pyramidenkogel, Maria Worth (20 Agosto)
Carinzia14
Un altro "must" della Carinzia è il Parco Minimundus a Klangenfurt: un famoso parco, dove sono esposti i modelli in scala dei più importanti monumenti mondiali.
Carinzia13
Carinzia11
Il parco comprende anche un'esposizione al coperto, ricca di giochi interattivi, tra cui un cinema 4D…divertentissimo!!!
Carinzia12
Dopo il parco, non poteva mancare una visita al Pyramidenkogel…
Carinzia10
Si tratta della torre panoramica in legno più alta del mondo: è alta 100 metri!
Si può salire a piedi, oppure anche in ascensore. Dalla cima della torre c'è un panorama mozzafiato: si vede tutto il lago Whortersee, il lago più grande della Carinzia!
Carinzia9
Un'altra caratteristica del Pyramidenkogel è la possibilità di scendere con lo scivolo…lo scivolo più alto d'Europa…nessuno di noi l'ha fatto: fifoni!!!
Prima di tornare in campeggio, abbiamo fatto una visita a Maria Worth, un piccolo santuario situato su una penisola sul lago Worth: atmosfera serena e incantevole!
!Carinzia8
Camping Burgstaller
Ultimo, ma non ultimo: Camping Burgstaller!
Campeggio super, molto grande e ben organizzato. Le piazzole sono molto confortevoli, i servizi ottimi.
Carinzia43
Tutto sembra progettato per i bambini, mai visto un camping che offre così tanto per i più piccoli!
Carinzia6
I servizi igienici sembrano un parco giochi: ci sono i bagni e le docce dedicate per i bambini…ci sono le docce per tutta la famiglia, attrezzate con vasche piccole e fasciatoi…c'è addirittura l'ambientazione di un galeone dei pirati! E si esce dai servizi igienici tramite uno scivolo! Pazzesco!
Carinzia5
A pochi passi, fuori dal Camping c'è la spiaggia convenzionata sulle rive del lago Millstat, che è davvero una favola!
Carinzia21
E' un bellissimo prato, ben curato, all'ombra du due enormi salici piangenti. C'è il pontile dal quale tuffarsi, c'è un bello scivolo e c'è la possibilità di noleggiare pedalò e tavole da surf.
Carinzia7
Inoltre c'è anche una grande piscina…bar pizzeria…servizi igienici…tutto pulito e ben organizzato!
Carinzia16
Carinzia44
Le giornate di relax, nelle quali non abbiamo fatto gite, le abbiamo trascorse in questa spiaggia…bello nuotare sul lago, bello sdraiarsi sull'erba per prendere il sole o per leggere un libro all'ombra dei salici…bello il tramonto!
Carinzia20
Barbecue
E' stata anche la vacanza nella quale ho inaugurato il mio barbecue a gas "Cadac Carri chef II".
Carinzia49
Un vero portento! Quasi un giorno sì e uno…pure si cenava con buonissime grigliate!
Carinzia22
Carinzia33
Carinzia35
Mi è presa davvero di mano…
Carinzia34
Carinzia15
Dopo una giornata in questi posti stupendi, una bella grigliata è un degno epilogo! Magic moments…
Conclusioni
Non parlo del viaggio di ritorno perché è stato un vero incubo: peggio dell'andata! Code su code…
Chiudo invece parlando della Carinzia: una piacevole scoperta! Tanti sono ancora i posti in Carinzia che non siamo riusciti a visitare…sicuro che torneremo!