Logo Dormouse.it
Logo 1
I miei viaggi
Foto Album
Hobbies
e tecnologia
I miei articoli
Il mio scooter
elettrico

Chi sono
Scrivimi

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici provenienti dal contatore visite Shinystat.
Clicca per informazioni sulla Shinystat Cookie policy
Clicca per negare l’uso dei Cookie Shinystat




Val d'Ayas (Val d'Aosta)

Agosto 2016
2 settimane.




Vai al FOTOALBUM

Dopo le 2 meravigliose settimane di Luglio passate al mare della Corsica, sentivamo il bisogno di un po' di montagna.
Seguendo la nostra filosofia del "vai dove non sei mai stato" e seguendo l'altra filosofia del "per 2 settimane in roulotte, il Trentino un po' distante", abbiamo scelto finalmente di visitare una delle valli della Val d'Aosta di cui avevamo sentito parlar bene: la Val d'Ayas.

 
 

La scelta del camping stata difficile e sostanzialmente si ridotta a due strutture: il camping grande e organizzato appena sopra Brusson oppure il piccolo camping pi in alto senza recensioni?
Ci siamo fidati del nostro istinto: puntiamo in alto, puntiamo al camping "Sole e Neve" ad Ayas.

Cosa dire?
Il Camping Sole e Neve una struttura per stanziali e quasi tutta l'area occupata da roulotte fisse e casette. E' aperto tutto l'anno, sia per la stagione invernale, sia per quella estiva.
Rimangono quindi poche aree per i clienti occasionali e i terreni sono piuttosto in pendenza...alcuni molto in pendenza...
Forse l'unica piazzola leggermente in piano stata la nostra, che ci siamo fatti riservare con un mesetto di anticipo...



Cosa dire?
Servizi igienici puliti e nella norma...ma c' di meglio (i gabinetti uomini sono solo alla turca per dirne una...).
Docce a gettone...c' di meglio.
Cosa dire?
La cortesia dei gestori del camping, la bellezza della posizione, l'altitudine e il livello eccelso del Ristorante "Le Petit Monde" situato all'interno del campeggio, mi portano a dare tutto sommato un giudizio positivo.
Ma...c' di meglio.
Ma quando dal finestrone della roulotte vedi la catena del Rosa...beh ne vale la pena!


Due settimane letteralmente volate via.
Tempo buono, piovuto poco e tante gite fuori campeggio.
S perch ogni giorno si diceva: "Oggi bel tempo approfittiamone...che domani non si sa...", quindi giornate di relax spaparanzati sul pratone con parco giochi del camping (quello molto bello) ne abbiamo trascorse poche.

Abbiamo scelto gite non troppo impegnative, alcune in piano, alcune dal dislivello max di 500 metri e la valle offre molte possibilit.

Abbiamo percorso il sentiero del RU Courtad, sopra Antagnod, un sentiero bellissimo quasi tutto all'ombra, che segue il percorso del RU, un antichissimo canale d'irrigazione, gita ideale per il primo giorno, semplice e suggestiva.



Abbiamo preso la funivia di Champoluc in due giorni diversi, la prima volta siamo poi scesi per il sentiero che riporta a Champoluc passando per Mascognaz un piccolo e stupendo paesino.



La seconda volta che abbiamo preso la funivia, abbiamo percorso un bel sentiero che ci ha portato fino al lago Ciarcerio (2371 mt).



Un bel percorso di cui ricordiamo due piccoli laghetti intermedi e il rifugio Belvedere, nei pressi del quale abbiamo consumato i nostri panini al sacco con vista sulla valle...da l si vede anche "sbucare" la cima del Cervino.

 

Dal lago Ciarcerio, siamo scesi per un sentiero che ci ha portato al capolinea del trenino Frachey, con il quale siamo scesi a valle.

Una gita al lago di Brusson ci sta...

I prati e il parco giochi sulle rive del lago molto molto bello e attrezzato...giornata di relax

Ci sta anche scendere a Brusson e salire sempre in macchina ad Estoul, superare Fenillettaz, raggiungere la fine della strada e percorrere il sentiero fino al Colle della Ranzola, dal quale si vede anche la valle di Gressoney...e per i pi volenterosi (io e Besughina) ...si pu salire ai 2387mt della Punta della Regina, bel panorama!...poi pu anche capitare che quel giorno piova...nessun problema: mantellina e si torna gi piano piano...

Ma quello che non deve assolutamente mancare in una vacanza in Val d'Ayas un' escursione al Lago Blu.


Scegliere rigorosamente una giornata limpida....la vista sulla catena del Monte Rosa di quelle che non si dimenticano!
Si arriva in macchina fino a che consentito (Frachey).
Da l si prende l'autobus navetta (gratuito...tutti gli autobus da Ayas fino a Saint Jacques sono gratuiti, un'ottima cosa per gli escursionisti) fino all'ultimo paese della valle che si chiama Saint-Jacques.
E poi si cammina su per lo splendido sentiero, dai 1697 mt di Saint-Jacques, ai 2220 mt del Lago Blu: 500 metri di dislivello...non male! Bravi tutti e soprattutto la piccola Salamina (5 anni) che ogni tanto aveva bisogno di una "spinta" morale (e non), ma ci siamo riusciti...
La prima perla stato un pianone di nome "Pian di Verra Dessous" (2069 mt.) dal quale non smettevo mai di scattare foto:



E poi c' il Lago Blu: meraviglioso!!!
Un consiglio? Dopo una bella scarpinata, non c' niente di meglio che togliersi scarponi e calzini e "pucciare" i piedi nell'acqua fredda del lago...



Tanta tanta gente, era sabato, non c'era una nuvola in cielo e il posto merita: nessun problema!

Poi cos'altro?
Una gita a piedi dal camping fino a Champoluc, seguendo il sentiero n.15...
Un'altra gita al RU Courtad per accompagnare i miei suoceri che hanno trascorso un pezzo di vacanza con noi.
Una gita al Colle di Joux per incontrare una famiglia conosciuta il mese prima in Corsica...
E poi un paio di giornate di relax al Camping...
Leggere un bel libro all'ombra...
I giochi sul prato del camping...



I giochi da tavolo in veranda quando pioveva...
Poi le cene in veranda...
La polenta concia del Ristorante del campeggio...
Il Genep artigianale
del Ristorante del campeggio...
Il vin Brul a scaldarci dal freddo serale...
E poi tanta tanta allegria e voglia di stare insieme, in modo semplice, lontano dalla tecnologia (tablet, telefonini, etc.) nella nostra splendida roulotte!


Vai al FOTOALBUM